Vivi da Prime. Paga da studente.


Presentazioni effetto magazine

Per dare alle presentazioni il fascino della carta patinata, dando alle diapositive l'aspetto di un libro, non serve essere grafici provetti.

Certo, con i software grafici, raggiungiamo risultati eccellenti, ma se non siamo a nostro agio con questi programmi o più semplicemente non abbiamo tempo a disposizione, possiamo ricorrere a un semplice e rapido espediente.

Prepariamo la nostra presentazione come d'abitudine, facendo però attenzione a mantenere tutti gli oggetti di testo o grafici, a circa un centimetro di distanza dai margini destro e sinistro.
Quando abbiamo terminato salviamone una copia in formato immagine [salva con nome .jpg o .png]. Ci verrà chiesto se salvare tutte le diapositive o solo quella corrente, scegliamo tutte.



Ora avviamo Photoscape - un software gratuito, di cui ho già scritto qui e qui - cerchiamo la cartella che contiene tutte le singole diapositive in formato immagine e applichiamo a ognuna il bordo "book", che possiamo selezionare dalla scheda [foto+frame] del menu [home], come nell'immagine a lato. Sono disponibili due effetti di ripiegatura centrale diversi (book1 e book 2).


Una volta che abbiamo applicato l'effetto desiderato alle nostre diapositive, riavviamo Power Point, o qualsiasi altro software che utilizziamo per le presentazioni, e in ogni diapositiva aggiungiamo un'immagine  ricostruendo così l'intera presentazione. 

Lo scotto da pagare è che le immagini non sono modificabili, quindi se vogliamo modificare una diapositiva dobbiamo ripetere tutto il procedimento, ma se pensiamo che l'alternativa è rappresentata dall'imparare a usare qualche complicatissimo software grafico, non ci disturberà  più di tanto dover fare qualche salvataggio in più.

Nessun commento:

immagini

[immagini][twocolumns]

Problemi tecnici

[problemi tecnici][twocolumns]

software e strumenti

[software e strumenti][bsummary]