Realizzare Poster Scientifici con Power Point

By | 20:19
In commercio vi sono diversi software per realizzare poster scientifici, anche gratuiti come Scribus, e Inkscape, ma  per chi ne deve realizzare uno per la prima volta può essere più intuitivo utilizzare  Power Point piuttosto che imparare ad usare un nuovo programma.

Per prima cosa si devono definire le dimensioni del poster. Si può scegliere se realizzare il poster in formato A4 e poi farlo stampare con la percentuale di ingrandimento desiderata oppure, soluzione più adatta ai principianti realizzarlo direttamente con le giuste dimensioni.


Le dimensioni in centimetri più comuni sono 70x100, 91x122, 100x100, 100x140, 100x200 e possono essere inserite manualmente nel menu Progettazione | Imposta pagina. Prima di scegliere la grandezza del nostro poster è bene verificare orientamento e dimensioni massime consentite con gli organizzatori della conferenza ed assicurarci comunque di non superare l’ampiezza dei plotter per la stampa.

Decisa la struttura che avrà il poster, il numero e la larghezza delle colonne, la distanza degli oggetti tra di loro e dai margini, attivare le griglie dal menu “visualizza” e inserire gli oggetti grafici nella tavola. Valgono per i poster le stesse raccomandazioni delle presentazioni:
  • Il flusso informativo si sviluppa lunga una progressione logica di idee, grafici ed elementi visivi.
  • il testo deve essere leggibile, quindi attenzione al contrasto, all’allineamento del testo, alla spaziatura,  alla grandezza dei font e a non inserire più di 200 parole per sezione. Abitualmente si utilizza un font 66-108 per i titoli, 38-54 per i sottotitoli e 18-28 per il testo. Vanno evitati i testi tutti in maiuscolo ed è preferibile utilizzare il grassetto per evidenziare.
  • le immagini devono essere di alta qualità e di dimensioni adatte all’output di stampa, per evitare l’effetto sfocato o pixelato. Questo vale soprattutto per l’immagine di sfondo che deve essere grande come il poster.
  • I colori attirano l’attenzione e rendono i poster più gradevoli soprattutto quando utilizzati per colorare lo sfondo, quindi non vi sono grossi limiti al loro uso se non quello rappresentato dal costo di stampa. Sfondi neutri o grigi evidenziano le immagini, mentre sfondi bianchi le smorzano.
  • I grafici sono la parte più importante di un poster, devono essere chiari, leggibili come deve essere chiaro il dato che si vuole evidenziare, e devono essere completi di titolo, assi, legende, ampiezza campionaria, scale, fonti.
la “regola aurea” stabilisce che un buon poster dovrebbe contenere il 20% di testo, il 40% di oggetti grafici, e il 40% di spazio vuoto, in realtà per realizzare un buon poster non sono importanti le quote di spazio dedicate ad ogni sezione, quanto la comprensibilità e la leggibilità complessive del poster.
    Per concludere, se vi viene voglia di provare ed avete bisogno di un'ispirazione, visitate Pimp my Poster,  e Poster Sessions due gruppi Flickr  a tema con una discreta raccolta di foto di poster.

    Altri post sull'argomento in questo sito:

    Post più recente Post più vecchio Home page