I servizi di Tag Cloud per creare nuvole di parole

Vi ricordate le prime nuvole di parole generate con Wordle? E’ stato uno dei primi servizi di Tag Cloud ai quali ho dedicato un post. Oggi però i generatori di Tag Cloud sono molti, e sempre più personalizzabili, per cui vale la pena di esplorare il nuovo panorama di servizi.

Iniziamo con il più recente, Tagul, è ancora in versione beta, ma promette bene. 

Il testo può essere inserito manualmente, o ricercato in automatico su una pagina web, ma quello che rendere il servizio interessante è l'alto grado di personalizzazione. Ad iniziare dalle forme, che possono essere scelte tra quelle disponibili, o rilevate da una qualsiasi immagine che decidiamo di caricare. Ovviamente non deve essere troppo complessa, altrimenti lo strumento non riesce a rilevare i bordi del disegno per ricavarne una sagoma da riempire di parole.

Font e colori sono altamente personalizzabili e se ne possono inserire di diversi tipi in una stessa nuvola. 

Ma le novità non finiscono qui. Dalla scheda [tag Source - Manually edit tag] è infatti possibile accedere alla lista di parole (tag) per eliminare tutte quelle che non ci interessano, come articoli, aggettivi e avverbi. Si può anche agire sulle singole parole per decidere colore, font e rotazione di ognuna.


TagCloud Generator, è meno personalizzabile, ma altrettanto interessante perchè acquisisce le parole direttamente dal sito che indichiamo, e genera una nuvola in flash che ruota al passaggio del mouse. Il servizio genera anche i codici per inserire la nuvola nel proprio sito, sia in formato flash, (interattiva) che in html (statica).

Wordisft lo si apprezza in lingua inglese, è uno strumento messo a disposizione dalla Stanford University che oltre a generare nuvole di parole interattive, le mette in ordine alfabetico. Cliccando su una parola questa automaticamente viene evidenziata e appaiono thesaurus, video e immagini riferiti alla parola.

Per concludere, come sempre illustro anche un servizio, Image Chef, per chi vuole qualcosa di rapido, che non faccia perdere troppo tempo e magari si possa anche facilmente condividere su Facebook, come status, o sulla bacheca degli amici per un augurio diverso dal solito. 

Scriviamo una frase o una poesia, scegliamo forma e colore, e possiamo anche dare un tocco di simpatia inserendo faccine o cuoricini. Una volta soddisfatti con un click condividiamo l'immagine ottenuta su Twitter o Facebook.

Nessun commento:

Spazio dedicato ai lettori

immagini

[immagini][twocolumns]

software e strumenti

[software e strumenti][bsummary]