Power Point pesanti? Ecco come renderli più leggeri

By | 21:58 2 comments
Far "dimagrire" un file Power Point non è impresa facile a meno che non si usi un software dedicato, ma ci sono degli accorgimenti che possiamo utilizzare per fargli comunque perdere un qualche byte di troppo. Vediamo quali.

1. Ridurre le immagini
Se le immagini che utilizziamo sono sovradimensionate, come spesso accade quando le trasferiamo da una fotocamera, la prima cosa da fare è ridurle agendo sulle impostazioni predefinite dal menu "Opzioni" della scheda "File" o, in alternativa,  selezionando immagine per immagine la compressione da adottare. (Cliccando sull’immagine si accede al menu formato e si sceglie l’opzione ridimensiona immagine.)

comprimi_img


Se il documento deve essere stampato la risoluzione migliore è 220 ppi, che è anche la risoluzione alla quale per impostazione predefinita vengono ricampionate le immagini. Se invece il documento deve essere proiettato o visualizzato con un proiettore si può scegliere l’opzione schermo, ovvero 150 ppi.
Quando si effettua il ricampionamento, non è possibile tornare alle dimensioni originali senza perdita di qualità, quindi la compressione per l’invio con posta elettronica va valutata attentamente.

2. Attenzione agli OLE
La funzione copia-incolla, così come il drag and drop, sono comodissimi per inserire le immagini o i grafici nelle diapositive, ma a meno che non li copiamo da un altro file Power Point, è un’azione da evitare con le vecchie versioni del software perché crea dei pesantissimi oggetti OLE. Le versioni più recenti invece permettono di scegliere le opzioni di inserimento, quindi nel caso di un copia-incolla da un altro documento sarà sufficiente scegliere l’opzione “incolla come immagine”.

3. Salvare nel formato più recente
Un ultimo accorgimento per chi utilizza le versioni da 2007 in poi di Power Point. Se dobbiamo inviare la presentazione a qualcuno che utilizza una vecchia versione del software, anziché convertire il nostro documento in ppt, è meglio inviare al destinatario anche un visualizzatore per pptx. Questo perché spesso la conversione del file in versioni precedenti lo rende molto più pesante, senza contare che possono andare perse animazioni o effetti grafici.

4. Usare un software di compressione
On line esistono molti software che permettono di comprimere le presentazioni mantenendone intatte le caratteristiche. Questi programmi sono generalmente a pagamento per trovarli lanciate una ricerca con la chiave “shrinking PowerPoint file”

Post più recente Post più vecchio Home page