Trasformare un elenco in immagine

By | 12:15 Leave a Comment

Come (quasi) tutti sanno, scrivo sempre le mie presentazioni con carta e penna e solo alla fine, dopo averle anche provate, scelgo la forma stilistica più adatta al pubblico che ho davanti.

E’ abbastanza ovvio quindi che le mie bozze siano piene di punti elenco, mi aiutano a focalizzare meglio e sintetizzare i concetti. E’ altrettanto ovvio che questa sintesi aiuta me, non il mio pubblico. Un punto elenco è come un grafico, io ho avuto modo di esaminare parole e dati, di correlarli, di sintetizzarli, il mio pubblico no. Il mio pubblico vede ciò che c’è sullo schermo e ascolta me contemporaneamente, quindi ciò che proietto  non può essere la mia sintesi, ma deve essere qualcosa che gli permetta di cogliere a colpo d’occhio, senza fatica, il significato che voglio rappresentare.

Oggi partirò proprio da uno dei miei punti elenco cartacei per ricostruire i passi attraverso i quali sono arrivata alla definizione della grafica che ho poi scelto di utilizzare.

Un punto elenco di questo tipo può essere rivisto con uno dei molti suggerimenti stilistici che ho suggerito in passato e dei quali vi riporto i link a fine articolo, ma quale?  

Il primo passo è quello di scegliere una forma grafica che consenta di tenere tutti i punti in un’unica diapositiva. Diluirli in quattro diapositive diverse, farebbe  perdere la visione d’insieme rendendo inefficace il ricorso all’esempio "twitter vs mail".


Stabilito di usare una sola slide, la distribuzione migliore del testo è all’interno di una tabella di due colonne per facilitare il confronto tra funzioni di twitter e funzioni email, ma l’effetto che ne risulta è comunque “affollato” per un’unica diapositiva e costringe chi guarda a spostare continuamente gli occhi sullo schermo per cogliere le relazioni.

Per fornire al pubblico una visione immediata, "a colpo d'occhio", non resta che eliminare il testo e sostituirlo con un’immagine. Quale? La stessa che ci fa venire in mente l’esempio usato per confrontare i servizi, ovvero la struttura di un modulo di posta elettronica come nella ricostruzione riportata qui sotto.


Per chi vuole saperne di più:
Trasformare i punti elenco in nuove slide in modo automatico con Power Point
Trasformare i punti elenco in tabelle
Punti elenco con serie temporali: costruire un'infografica
Sostituire i simboli dei punti elenco con icone o immagini 
Punti elenco per principianti, fare il restyling automatico delle slide con Visual Bee

Inoltre è possibile effettuare il download dei seguenti materiali gratuiti
Mini e-book "Oltre i punti elenco"
Template per power point contenenti alternative grafiche ai punti elenco

Tag di Technorati: ,,,,,,
Post più recente Post più vecchio Home page